RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
ProsecCaster

 
Rispondi    Indice del forum » Chitarra elettrica Precedente
Successivo

ProsecCaster
Autore Messaggio
Ads






Ads

Ven Dic 15, 2017 1:12 pm
Alberto Capuzzo



Registrato: 31/05/08 10:11
Messaggi: 842
Residenza: Crespano del Grappa - TV

Messaggio ProsecCaster Rispondi citando
Non è ancora finita del tutto, ma non resisto più alla voglia di presentarla: la ProsecCaster (poi capirete).

Modello Stratocaster, ma con alcune soluzioni originali.

Body in frassino canadese, due pezzi


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Opportunamente alleggerito per non avere l' "effetto macigno" Very Happy


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La voglio bella (almeno ci provo...) quindi top in acero marezzato matchbook


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



da cui ho tagliato la forma del classico battipenna strato


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



e che ho scavato sul retro dell'arm-contour, perchè piegare a caldo 5 mm di acero marezzato non è uno scherzo


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Si incolla il tutto...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



e... voila! Ci si accorge che tagliare il top praticamente a filo del body è stata una pessima idea, perchè la parte dell'arm-contour, una volta piegata, è più corta del body... e pensare che ero anche contento di come ero riuscito a stare proprio a filo del contorno... evviva i furbi!!!!


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Distraiamoci con dell'altro, poi ci penseremo....

La voglio bella, dicevo, quindi perchè non intarsiarla un po'?

Tagliamo questo...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.





Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



poi questo...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



chissà perchè l'avrò chiamata ProsecCaster....

Con questa cosina autocostruita si va benissimo a fare gli alloggiamenti per i segnatasti...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Dopo foglie, grappoli e pampini è la volta del tralcio....


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Eccolo sistemato...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ora un pezzetto alla volta scaviamo il relativo alloggiamento...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



... ed ecco come si presenta alla fine


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Epossidica mescolata a segatura del legno della tastiera...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



raggiatura...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



... ed ecco il risultato: un tralcio di vite lungo tutta la tastiera.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Tagliare e fresare il manico è stata un'impresa, questo acero occhiolinato è durissimo... Per fare i fori tutti al posto giusto ed alla stessa distanza mi sono inventato questo accrocchio, l'importante è fare il primo buco al posto giusto, poi si infila il tassello nel primo foro, si tiene il lato della paletta ben appoggiato alla battuta e si fa il secondo usando il foro della dima come guida, poi si sposta il tassello nel secondo foro e si fa il terzo, poi il quarto, quinto, sesto, settimo, ottavo... Laughing


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




dentro il trussrod...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



e si può incollare la tastiera...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



... si raccordano tastiera e paletta...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



... e si sagoma il manico.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ecco fatto!


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ora posso tornare a ragionare sul pessimo top. Ho preso in considerazione varie ipotesi, tipo incollare un "prolungamento" del top con un legno a contrasto (magari usando un ritaglio del legno della tastiera o di quello del manico) oppure modificare la forma della chitarra e raccordare il body al top.

Alla fine ho preso il coraggio a due mani e ho tagliato via una fetta del top,


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



e l'ho sostituita con un pezzo di acero ricavato dalla stessa tavola del top, cercando di far combaciare il più possibile la figurazione del legno


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



e visto che ero in vena, ho coperto la giunta... ovviamente con un intarsio di vigna


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E già che ci sono esagero, perchè non disegnare un logo e intarsiarlo sulla paletta?


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Immagino che a questo punto avrete capito sia l'ispirazione per il nome della chitarra, sia perchè ho tagliato dal top la forma del battipenna e che fine ha fatto il legno tagliato.

Fine della prima puntata!


_________________
Anche chi dice sempre quello che pensa, non sempre pensa a quello che dice.
Gio Ott 12, 2017 8:14 pm Profilo Invia messaggio privato
Remigio Bortignon



Registrato: 13/10/10 23:03
Messaggi: 176
Residenza: Bassano del Grappa (VI)

Messaggio Rispondi citando
Grande Alberto!! Tra poco andrà battezzata... champagne?
A parte gli scherzi, proprio un lavoro pulito pulito, complimenti!!

Lun Ott 16, 2017 7:10 pm Profilo Invia messaggio privato
Alberto Capuzzo



Registrato: 31/05/08 10:11
Messaggi: 842
Residenza: Crespano del Grappa - TV

Messaggio Rispondi citando
Ecco, alla fine l'idea non sembra poi così originale: tastiera intarsiata, body in frassino, top in acero... però: i legni sono molto belli (grazie ancora a Davide Maggi!), e simil-strato senza battipenna e con il top in acero marezzato non ne ho viste molte.

A questo punto, la mia bestia nera: la verniciatura!!!

Per il manico olio di Tung, mi piace molto il feeling e la scorrevolezza, ed è facile da applicare, senza particolari problemi di colature, buccia d'arancia ecc., e va bene sia sull'acero del manico che sul palissandro della tastiera, perciò eccolo qua durante la lavorazione, quattro mani con adeguato tempo di essiccazione:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ora il body, prima di tutto un po' di aniline all'alcool (secondo voi sulla ProsecCaster potevo usare aniline all'acqua o ai grassi?) per evidenziare le marezzature


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



dopo energica "grattata" in modo da riportare il tutto al legno lasciando le marezzature più evidenziate, e poi vai di nitro. L'errore che ho fatto stavolta è stato di partire con due mani a pennello, lasciando così irregolarità nello spessore che alla fine sono visibili (se uno lo sa....)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



In ogni caso (e non finirò mai di ringraziare Mauro Marchesini per le sue dritte preziosissime, che mi hanno anche permesso di capire cosa vuol dire Robert Benedetto quando parla di "sanding flat", non ci ero arrivato finchè, seguendo i consigli di Mauro non ho visto con i miei occhi cosa significa), carteggiate le due mani a pennello e dopo 6 mani a spruzzo (combattendo con una [CENSORED] di pessima qualità e con il caldo che faceva asciugare la vernice otturando l'ugello...), finalmente sono arrivato ad un risultato accettabile, e soprattutto ho capito come carteggiare la vernice senza arrivare al legno...: è una questione di fiducia e di coraggio, non bisogna aver paura di rischiare di dover riverniciare tutto Very Happy


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ora l'elettronica.

Qui è necessaria una piccola premessa. Nel lontano 1887, quando cercavo l'oro nel Klondike.... No, non era così. Era: nel lontano 1982 (circa) quando l'orchestra di liscio in cui suonavo il basso in balere, locali e matrimoni si è sciolta (gli unici sei mesi in cui in vita mia ho suonato da "professionista", nel senso che non avevo altra fonte di guadagno che quella), abbiamo rivenduto l'impianto di amplificazione ed altre cose al negozio che ce li aveva forniti, il quale però non ci ha offerto soldi ma strumenti e attrezzature (mi ricorda la scena di Blues Brothers con Ray Charles nel negozio...). Il negoziante mi ha proposto, per la mia quota, una Stratocaster replica '59 Squier by Fender, le prime che la Fender faceva in Giappone. Io ero "bassista per caso", e volevo tornare a suonare la chitarra, quella "sembrava" una vera stratocaster, e suonava anche abbastanza bene (almeno lì al negozio...), e quindi ho accettato. A casa però non sembrava più così convincente, era un po'"afona", priva di "spinta" e un po' "sferragliante". La prima cosa che ho pensato è stata: ovvio, i giapponesi mica sapranno fare i pick-up come gli americani... Quindi ho pensato subito di sostituire i PU con dei Fender originali e, già che c'ero, un Seymour Duncan mini humbucker al ponte (una novità all'epoca). Il suono non è cambiato di una virgola, se non per il fatto che (mi sono reso conto anni dopo) il Seymour aveva le polarità invertite rispetto ai Fender, e quindi ho suonato per anni con il suono che voleva essere "Eric Clapton" (bridge+mid), ma era in controfase e quindi sembrava una delle "chitarrine" da ritmica funk che impazzavano all'epoca (e che io non sopportavo...)!!

Un po' di tempo fa ho scoperto che nella produzione giapponese dei primi anni '80 la Fender montava elettronica americana, e quindi i PU con cui avevo sostituito quelli originariamente montati sulla chitarra con ogni probabilità erano assolutamente identici a quelli di prima (per forza il suono non migliorava: quello era!), e quindi mi è venuto lo schizzo di vedere se il problema della poca "spinta" non fosse nei pick-up ma altrove... Indovinate dove sono finiti quei PU? Esatto! Insieme ad un'elettronca leggermente diversa dal solito (ovviamente se si sperimenta si sperimenta, che diamine!).

Il circuito è il PTB tone control, ideato da Leo Fender per la G&L, un controllo di tono passivo in cui un potenziometro del tono lavora sugli alti, in maniera standard, il secondo potenziometro del tono fa un leggero filtro sui bassi, rendendoli molto più definiti, forse un po' più freddi, ma suonando con l'ampli in distorsione li rende molto più puliti... La fonte da cui ho preso l'ispirazione è

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

, anche se poi ho cambiato sia i valori dei condensatori che il valore del potenziometro del volume. Il circuito è però abbastanza semplice:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



e ho schermato tutto accuratamente con strisce di alluminio adesive (con i sigle coil è indispensabile)


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Alla fine questo è il risultato



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



sullo sfondo vedete la Squier "donatrice" dei PU. Ovviamente con la sostituzione dei PU mi sono "bruciato" il valore che avrebbe, naturalmente non siamo ai livelli delle strato d'epoca, ma la prima produzione giiapponese tiene bene il mercato (diciamo 6-700 euro contro i 150-200 delle Squier successive...) Ma la cosa più importante è che sulla ProsecCaster quei PU suonano egregiamente, molto meglio che sull'originale (alla faccia di quelli che dicono che nelle chitarre elettriche contano solo i pick-up e che il legno non conta niente): suona proprio come una stratocaster dovrebbe suonare. Il timbro è decisamente più pieno e ricco di armonici, e messe a confronto sullo stesso amplificatore la differenza si sente eccome (tanto che mi verrebbe voglia di "espiantare" i PU dalla Squier e costruire un'altra strato con legni buoni su cui montarli Twisted Evil )


_________________
Anche chi dice sempre quello che pensa, non sempre pensa a quello che dice.
Mar Ott 17, 2017 2:21 am Profilo Invia messaggio privato
Alberto Capuzzo



Registrato: 31/05/08 10:11
Messaggi: 842
Residenza: Crespano del Grappa - TV

Messaggio Rispondi citando
Remigio Bortignon ha scritto:
Grande Alberto!! Tra poco andrà battezzata... champagne?
A parte gli scherzi, proprio un lavoro pulito pulito, complimenti!!


Grazie Remigio!! Champagne, prosecco, birra.... acqua minerale... basta che ci siano le bollicine Laughing

Un giorno ci troveremo pure a confrontare le nostre "creature", hai fatto qualcosa di nuovo?


_________________
Anche chi dice sempre quello che pensa, non sempre pensa a quello che dice.
Mar Ott 17, 2017 2:33 am Profilo Invia messaggio privato
Remigio Bortignon



Registrato: 13/10/10 23:03
Messaggi: 176
Residenza: Bassano del Grappa (VI)

Messaggio Rispondi citando
Ecco, nota dolente... tra il lavoro e ...il lavoro per mettere a posto casa, mi sono arenato. A dire la verità ho fatto un'altra incompiuta al corso di liuteria di Trento, ma è mooolto incompiuta! Si tratta di una classica. Per la birra, volentieri! Lo champagne lo lasciamo a chi se lo merita, noi ci accontentiamo Very Happy [/quote]

Gio Ott 19, 2017 2:54 pm Profilo Invia messaggio privato
Alberto Capuzzo



Registrato: 31/05/08 10:11
Messaggi: 842
Residenza: Crespano del Grappa - TV

Messaggio Rispondi citando
Oh caspita, sei riuscito a fare il corso a Trento? Complimenti. Io ci ho provato un paio di volte, ma non c'era posto, poi sono saltati fuori altri impegni per cui non avrei potuto frequentare sempre e quindi ho lasciato perdere, ma l'idea è sempre lì che ronza. Com'è stato? Interessante? Utile?


_________________
Anche chi dice sempre quello che pensa, non sempre pensa a quello che dice.
Ven Ott 20, 2017 6:35 pm Profilo Invia messaggio privato
Remigio Bortignon



Registrato: 13/10/10 23:03
Messaggi: 176
Residenza: Bassano del Grappa (VI)

Messaggio Rispondi citando
Sì, due tre dritte giuste te le danno, poi un po' di impostazione di cui ero sinceramente a digiuno, al prossimo corso ci sará esclusivamente Borghino a insegnare ma la retta aumenta di 200 euro di botta per chi è fuori provincia rispetto allo scorso anno, non so se continuerò... pensavo di finirla a casa ma ci sto ancora pensando...

Dom Ott 22, 2017 8:53 pm Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:    

Rispondi    Indice del forum » Chitarra elettrica Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Music Lyrics.phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 1.729